La tempesta geomagnetica distrugge fino a 40 satelliti SpaceX Starlink

Venerdì, una tempesta geomagnetica ha causato un “impatto significativo” di circa 40 dei 49 satelliti Starlink in orbita terrestre bassa, secondo SpaceX di Elon Musk.

I satelliti Starlink sono stati significativamente colpiti da una tempesta geomagnetica

SpaceX ha diffuso la notizia con un aggiornare:

“Queste tempeste provocano il riscaldamento dell’atmosfera e l’aumento della densità atmosferica alle nostre basse altitudini di spiegamento. In effetti, il GPS di bordo suggerisce che la velocità di escalation e la gravità della tempesta hanno causato un aumento della resistenza atmosferica fino al 50% in più rispetto ai lanci precedenti.

Il team di SpaceX ha ordinato ai satelliti di entrare in modalità sicura per “prendersi riparo dalla tempesta” in modo che “volassero di taglio come un foglio di carta per ridurre al minimo la resistenza”, secondo la società.

La tempesta geomagnetica distrugge fino a 40 satelliti SpaceX Starlink
Secondo la società, i satelliti deorbitati non presentano alcun rischio di collisione per altri veicoli spaziali.

La società rileva inoltre che:

“L’analisi preliminare mostra che l’aumento della resistenza alle basse quote ha impedito ai satelliti di lasciare la modalità provvisoria per iniziare le manovre di sollevamento dell’orbita e fino a 40 satelliti rientreranno o sono già rientrati nell’atmosfera terrestre”.

I satelliti deorbitati non presentano alcun rischio di collisione per altri veicoli spaziali e, in base alla progettazione, si disintegrano nell’atmosfera, quindi non generando detriti orbitali e nessuna parte del satellite colpirà il suolo.