Il sole erutta con 17 bagliori: tempeste solari potrebbero colpire la Terra oggi

Secondo gli ultimi rapporti, 17 eruzioni solari da una singola macchia solare sono esplose nello spazio e potrebbero raggiungere la Terra entro il 31 marzo e sfortunatamente potrebbero causare tempeste geomagnetiche moderate. Le eruzioni solari sono prodotte da una macchia solare iperattiva, nota come AR2975, che emette bagliori dal 28 marzo. Sulla Terra, l’evento stellare potrebbe produrre alcune modeste tempeste di cielo, secondo Space.com.

Cosa sono le macchie solari?

Le macchie solari sono eruzioni sulla superficie visibile del sole che si verificano quando le linee magnetiche si attorcigliano e si raddrizzano rapidamente vicino alla superficie. Secondo la NASA, queste esplosioni sono talvolta collegate alle espulsioni di massa coronale (CME) o flussi di particelle cariche che volano nello spazio. Il Solar Dynamics Observatory ha visto bellissime foto di eruzioni solari, così come l’Osservatorio solare ed eliosferico.

  Motorola Moto G20 è uscito con un'ottima batteria: specifiche, prezzo e data di uscita
Il sole erutta con 17 bagliori: tempeste solari potrebbero colpire la Terra oggi
Le macchie solari sono eruzioni sulla superficie visibile del sole.

Le eruzioni hanno lanciato almeno due, se non tre, CME verso la Terra. La NASA e la National Oceanic and Atmospheric Administration prevedono che il primo CME arriverà il 31 marzo, con almeno un altro il 1 aprile.

La NASA e altre agenzie spaziali stanno osservando l’incidente

Le particelle potrebbero produrre tempeste geomagnetiche G2 o G3 (moderate), secondo i modelli, ma l’aurora boreale e meridionale sono notoriamente difficili da prevedere. Sebbene questa tempesta minore sia solo una possibilità, la NASA e altre agenzie spaziali continuano a monitorare l’attività solare al fine di migliorare le previsioni del tempo solare. Un forte bagliore diretto verso la Terra, accompagnato da un significativo CME, potrebbe causare danni alle linee elettriche o la perdita di satelliti.

È probabile che il Sole sia relativamente tranquillo nel 2022, poiché siamo ancora vicini all’inizio di un ciclo di attività del ciclo solare di 11 anni iniziato a dicembre 2019. Gli inizi del ciclo sono generalmente associati a un minor numero di macchie solari ed eruzioni.

  AMD FidelityFX Super Resolution competerà con NVIDIA DLSS 2.0

I cicli solari sono misurati in termini di numero di macchie solari, che salgono e scendono nel tempo. C’è incertezza su quanto sarà forte questo ciclo solare attuale, con le previsioni finora che indicano che la quantità media di macchie solari potrebbe essere inferiore al normale.